Porsche 911 GT3: ecco la saga della 6 cilindri più veloce che c'è

Quella della Porsche 911 GT3, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, è storia recente.
La prima delle berlinette di Stoccarda ad essere proposta in questa variante fu presentata al Salone di Ginevra nel 1999 con l’obiettivo dichiarato di creare una versione ancora più spinta rispetto a quelle viste fino ad allora.

1999

La presentazione della prima Porsche 911 GT3 nel marzo 1999 al Salone di Ginevra ha segnato l'inizio di una nuova era per gli appassionati di auto sportive. Sviluppata dal due volte campione del mondo di rally Walter Röhrl, dall'ingegnere di gara Roland Kussmaul e dagli specialisti Porsche Motorsport di Weissach, la Porsche 911 GT3 ha portato l'agilità in pista su strada, proseguendo la tradizione iniziata negli anni '70 con la leggendaria Porsche 911 Carrera RS 2.7.

Per la prima volta, al modello non fu assegnata la designazione "RS" per Race Sport, ma il nome GT3, un riferimento alla classe GT in cui dovevano competere le versioni motorsport del modello. Il motore boxer a sei cilindri da 3,6 litri raffreddato ad acqua della nuova vettura sportiva erogava 265 kW (360 CV).

Non sorprende quindi che la Porsche 911 GT3 abbia guadagnato i suoi primi ammiratori ancora prima del suo debutto a Ginevra: con Walter Röhrl al volante, ha completato i 20,8 chilometri del Nürburgring Nordschleife in meno di otto minuti e, così facendo, ha stabilito un nuovo punto di riferimento per le auto sportive da strada. Tali prestazioni eccezionali furono possibili non solo grazie al motore boxer collaudato in gara, ma anche grazie a un pacchetto complessivo messo a punto con precisione: un telaio abbassato di circa 30 millimetri, freni potenziati, cambio manuale a sei marce originato dalla Porsche 911 GT2. Infine, segno distintivo delle origini sportive della GT3 era l'alettone posteriore fisso.

 

2003

Nel 2003, la potenza del motore boxer aumentò fino a 280 kW (381 CV) grazie all'uso del sistema di controllo dell'albero a canne a variazione continua VarioCam. Questa versione di GT3 poteva essere ordinata anche con il sistema Porsche Ceramic Composite Brake (PCCB) ad altissime prestazioni. Il successivo aumento di potenza, a 305 kW (415 CV), seguì tre anni dopo. Per la prima volta, la Porsche 911 GT3 presentava un assetto attivo con lo sportivo Porsche Active Suspension Management (PASM).

 

2006

La principale novità del nuovo modello riguardò l’abbandono del sistema di regolazione dell’alzata delle valvole VarioCam Plus. Il motore di 3,6 litri mantenne tuttavia la fasatura variabile, beneficiando di un nuovo impianto di aspirazione e di scarico. La potenza crebbe fino a 415 CV, cosa che portò la velocità massima a 310 km/h. Nel 2009, gli ingegneri aumentarono ulteriormente la cilindrata del motore boxer a sei cilindri portandola a 3,8 litri con una potenza di 320 kW (435 CV).

 

2013

Sulla nuova generazione, il motore da 475 CV derivato dal 3.8 aspirato della Carrera S venne per la prima volta abbinato unicamente al cambio automatico a doppia frizione PDK a 7 marce. Migliorarono le prestazioni, con una velocità massima di 315 km/h e uno scatto da 0     a 100 km/h in 3,5 secondi. Con l’aggiornamento del 2015, che vide la potenza salire fino a 500 CV, sulla spinta di molti appassionati, Porsche decise di tornare alle origini e di affiancare al PDK un nuovo cambio manuale.

 

2021

La potenza del quattro litri boxer raggiunge quota 510. Un regalo preziosissimo per gli amanti della guida vecchia scuola è il cambio manuale a sei marce a escursione ridotta. Porsche ha voluto offrirlo in alternativa al PDK, per un piacere di guida puro e maggiormente diretto. L’auto vanta un DNA da competizione, che notiamo in tutti i dettagli, mentre l’abitacolo è in sintonia con l’attuale generazione di modelli. Grande novità, lo schermo da pista: premendo un pulsante si possono ridurre le informazioni fornite dai display digitali, visualizzando solo quelle essenziali quando si guida su un circuito, come la pressione degli pneumatici, la pressione e la temperatura dell’olio, il livello del serbatoio del carburante e la temperatura dell’acqua.

 

 

 

Download

Ulteriori informazioni su