Le Porsche Panamera spinte da un nuovo V6 benzina

Le Porsche Panamera spinte da un nuovo V6 benzina

È da insensibili associare cuore ed efficienza? Al contrario. A partire da aprile 2010, i nuovi modelli Panamera e Panamera 4 completeranno la gamma Panamera. Con i propulsori V6 di nuova concezione, efficienza elevata e peso ridotto, i nuovi modelli consolidano la posizione di Porsche nel segmento delle berline di lusso. Al momento dell'acquisto di una nuova vettura, molti clienti si aspettano di dover accettare un compromesso tra prestazioni e consumi. È risaputo che i motori più potenti consumano anche di più. Per questa ragione molti clienti sacrificano prestazioni e piacere di guida a favore dei consumi ridotti. Durante lo sviluppo della Panamera, in modo particolare per quanto riguarda i modelli V6, è stato ricercato nei minimi dettagli l'obiettivo, apparentemente irraggiungibile, di coniugare elevate riserve di potenza a consumi ed emissioni contenuti. La soluzione non è stata la creazione di un motore eccezionalmente potente, ma un miglioramento complessivo dell'efficienza. L'efficienza si esprime in molte delle soluzioni adottate, come il peso particolarmente ridotto della vettura o la tecnologia motoristica allo stato dell'arte, ben rappresentata, ad esempio, da VarioCam Plus ed iniezione diretta (Direct Fuel Injection, DFI). Proprio come le versioni con motorizzazione V8, i modelli Panamera e Panamera 4 combinano il carattere sportivo con un elevato livello di comfort e di idoneità all'uso quotidiano. Il cuore e l'anima di entrambi i modelli è il motore V6 di nuova concezione da 3,6 litri che sviluppa 220 kW (300 CV) ed una coppia massima di 400 Nm. La nuova Panamera accelera da 0 a 100 km/h in 6,8 secondi con il cambio manuale di serie a 6 marce e in soli 6,3 secondi con il cambio a doppia frizione Porsche Doppelkupplung (PDK) a 7 rapporti. L’accelerazione si riduce di altri 0,2 secondi scegliendo il pacchetto opzionale Sport Chrono Plus. La Panamera 4 con il PDK di serie raggiunge la velocità di 100 km/h in 6,1 secondi, con il pacchetto Sport Chrono Plus in appena 5,9 secondi. Prestazioni raggiunte a fronte di un consumo medio, secondo il NEFZ (Nuovo ciclo di guida europeo), di 11,3 litri per 100 km per la Panamera (9,3 I/100 km con cambio a doppia frizione Porsche Doppelkupplung (PDK) ) e di 9,6 l/100 km per la Panamera 4. Accelerazione straordinaria e consumi ridotti, quindi, non sempre sono in contraddizione. I modelli Panamera V6 non rappresentano, in alcun modo, un compromesso tra la filosofia Porsche e il tentativo di ottenere livelli di consumi ed emissioni più bassi possibili, quanto, piuttosto, l'implementazione di ciò che meglio caratterizza il nostro marchio: il principio del Porsche Intelligent Perfomance. Tale principio si rivela, ad esempio, nella costruzione leggera, caratteristica di tutti i modelli Panamera. Così, ad esempio, assali, cofano motore, passaruota anteriori, porte e portellone posteriore sono in alluminio, per ridurre peso e consumi. Il motore V6 pesa circa 30 kg in meno rispetto all’unità ad 8 cilindri impiegata su Panamera S e Panamera 4S e contribuisce a ridurre ulteriormente il peso complessivo della Panamera, pari a soli 1.730 kg (secondo DIN), se dotata del cambio a doppia frizione Porsche Doppelkupplung (PDK). Il peso ridotto è, a sua volta, il motivo per cui la Panamera gode di un'ottima posizione tra le concorrenti per quanto riguarda accelerazione e consumi. Altre misure che si riflettono positivamente sulla potenza e sui consumi di tutti i modelli Panamera sono, ad esempio, i 7 rapporti del cambio a doppia frizione Porsche Doppelkupplung (PDK), la regolazione continua degli alberi a camme di aspirazione del sistema VarioCam Plus o il recupero di energia della rete di bordo, che permette di caricare la batteria della vettura principalmente in fase di frenata. In altre parole: Porsche Intelligent Perfomance .

Ulteriori informazioni su